COBAS Consumatori

Diritti & Giustizia

www.cobasconsumatori.it

 

Torna alla   HOME PAGE

 

 

Qual è il miglior tasso di interesse per la cessione del quinto?

 

La cessione del quinto è un prestito oneroso non finalizzato che, a fronte dell’erogazione di una somma a prestito, prevede il rimborso rateale del finanziamento, secondo un piano di ammortamento dove le rate hanno una quota di restituzione del capitale ed una quota di restituzione degli interessi maturati sul debito.

Come per qualsiasi altra tipologia di prodotto finanziario di credito, sia esso un mutuo o un prestito personale, la miglior misura per valutare la convenienza è il tasso di interesse TAEG (Tasso annuo effettivo globale).

Il tasso di interesse TAEG sintetizza in un’unica percentuale espressa su base annua, tutti i costi connessi al finanziamento, nessuno escluso, ed è quindi il miglior tasso di interesse da usare per confrontare più offerte di prestito o per valutare la convenienza di un prodotto.

La cessione del quinto, di norma prevede i seguenti costi che il cedente deve sostenere a fronte dell’erogazione del capitale a prestito:

Mentre il Tasso di interesse Annuo Nominale (TAN) considera come voce di costo i soli interessi passivi pagati sul capitale ricevuto a credito, il TAEG indicizza tutte le voci di costo annesse al finanziamento, dagli interessi fino alle polizze di assicurazione.

Ecco quindi che il TAEG è il miglior tasso di interesse per valutare la convenienza di un prodotto di cessione del quinto dello stipendio o della pensione.

Oggi sul mercato vengono commercializzati prodotti di cessione con tassi di interesse differenziati a seconda della categoria di impiego del richiedente.

La marcata differenza di TAEG tra offerte a lavoratori pubblici e privati in confronto ai pensionati è legata al costo delle polizze rischio impiego che varia sensibilmente a seconda della tipologia di dipendente.

Da: http://www.money360.it/cessione-quinto/migliore-tasso.aspx

 

 

Torna alla   HOME PAGE